IL CONCETTO

In ogni pratica sportiva il corpo suda come conseguenza della necessità di riequilibrare la temperatura interna.

Con il clima caldo ed in presenza di sforzo elevato, la produzione di sudore può raggiungere i 2 litri per ora.

Ma è normale che anche d'inverno il corpo in attività sportiva intensa arrivi a produrre anche 1 litro di sudore all'ora.

Da qui la necessità di indossare un abbigliamento tecnico in grado di smaltire velocemente il sudore in eccesso e mantenere la superficie della pelle asciutta ed a temperatura costante.


LA FIBRA

Il polipropilene è la fibra più leggera che esista, ma la fibra D.Fens, grazie al fatto di essere cava, è ancora più leggera.

La fibra D.Fens è più termica della lana nonché la più termica di tutte le fibre sintetiche, e ancor più termica in assoluto grazie all'aria contenuta nella cavità.

La fibra D.Fens non assorbe umidità (solo lo 0.05%) e quindi espelle velocemente il sudore verso gli strati esterni.

La fibra D.Fens possiede caratteristiche uniche nel loro genere:

  1. Ha il peso specifico più basso di tutte le fibre, addirittura inferiore al peso specifico dell'acqua (1 gr/cm3), come risulta dalla seguente tabella:

    D.Fens 100% PP0.91  gr/cm3
    Poliammide1.14  gr/cm3
    Lana1.33  gr/cm3
    Poliestere1.38  gr/cm3
    Cotone1.54 gr/cm3


  2. Grazie alla cavità delle fibre, il capo in fibra D.Fens è ancor più leggero rispetto ad un capo costruito con le altre fibre naturali o sintetiche. In particolare i capi D.Fenstec sono, rispetto ad altri capi similari, da 60 a 130 grammi più leggeri, come risulta dalla seguente tabella:

    D.Fens 100% PP130 gr.                 
    Cotone 48% - PP 52%204 gr.
    Poliestere 100%222 gr.
    Lana230 gr.
    Poliestere 65% - PP 35%260 gr.


  3. Ha il più basso valore di assorbimento di umidità tra tutte le fibre (come risulta dalla tabella seguente) e trasferisce quindi velocemente il sudore all’esterno mantenendo la pelle sempre asciutta:

    D.Fens 100% PP                       0.05% umidità assorbita
    Poliestere0.40% umidità assorbita
    Poliammide4.45% umidità assorbita
    Cotone8.00% umidità assorbita
    Lana16.00% umidità assorbita


  4. Possiede la più bassa conduttività termica di tutte le fibre sia sintetiche che naturali, come da tabella seguente:

    D.Fens 100% PP                     6.0 conduttività termica
    Poliestere7.0 conduttività termica
    Lana7.3 conduttività termica
    Poliammide8.4 conduttività termica
    Cotone17.5 conduttività termica


  5. È antiallergica, dovuto al fatto che la fibra D.fens è completamente inerte e non provoca irritazioni. Ad esempio tutti i pannolini per neonati sono costruiti in Polipropilene a dimostrazione dell’assoluta biocompatibilità con le pelli più delicate. Col Polipropilene inoltre si fabbricano fili di sutura e reti utilizzati in chirurgia per ricostruire e rinforzare parti di organi del corpo umano.

  6. È naturalmente antibatterica e quindi non rilascia cattivi odori in presenza di sudorazione.

  7. È estremamente morbida al tatto ed al contatto con la pelle, grazie al basso coefficiente d’attrito.

  8. Possiede un’ottima resistenza all’abrasione ed all’usura, ed i colori hanno  un’elevata solidità, in quanto la tintura avviene prima del processo di estrusione e filatura. Il capo mantiene quindi inalterato l’aspetto anche dopo molti lavaggi.

  9. È di facile pulizia e manutenzione in quanto lo sporco non aderisce alla fibra ed è quindi eliminabile con poco detersivo ed a bassa temperatura.

  10. Il processo di tintura in “massa” è molto meno inquinante rispetto ai tradizionali sistemi di tintura in filo. Per questo motivo, oltre che per la manutenzione semplificata, si può quindi definire una fibra a basso impatto ambientale.

  11. Grazie al ridotto assorbimento di umidità, il capo esce dalla centrifuga della lavatrice già molto scarico d’acqua, e quindi asciuga più rapidamente ed inoltre non richiede alcuna stiratura.

  12. È riciclabile al 100%. Può infatti essere recuperato per la fabbricazione di altri prodotti plastici per diversi usi industriali.

  13. I capi D.Fenstec rappresentano infine un ottimo investimento, grazie alla loro lunga durata anche se sottoposti ad un uso intenso.

Concludendo i tessuti sintetici ad alto contenuto tecnologico, Polipropilene in particolare, stanno entrando sempre più nella nostra vita quotidiana, in sostituzione di quelli naturali che per millenni hanno vestito l’uomo. Questa tendenza è la risposta al desiderio dell’uomo di trovare materiali più adatti ai nuovi stili di vita ed alle nuove esigenze che devono coniugare, in un unico prodotto, comfort e praticità, basso costo e durata. Tutto questo oggi è contenuto nelle nostre linee di abbigliamento intimo D.Fenstec, grazie soprattutto alle caratteristiche uniche della fibra D.Fens che rappresenta idealmente il punto di congiunzione tra il mondo delle fibre naturali e quello delle fibre sintetiche, in quanto racchiude in sé le caratteristiche migliori di entrambi.